home   english    

Trieste Contemporanea: dialoghi con l'arte dell'europa centro orientale
 
finissage / omaggio a stanisław ignacy witkiewicz
una conversazione con Andrzej Wełmiński

dal 18 dicembre 2013 al 18 dicembre 2013

IL TEATRO DI KWINTOFRON WIECZOROWICZ
KWINTOFRON WIECZOROWICZ’s THEATRE


workshop Andrzej Wełmiński / Cracovia / 2013

Mercoledi 18 Dicembre allo Studio Tommaseo, via del Monte 2/1, in conclusione della mostra fotografica dedicata a Stanislaw Ignacy Witkiewicz, sarà ospite Andrzej Welminski, che terrà una conferenza intitolata Il teatro di Kwintofron Wieczorowicz.
Nella sua novella “Insaziabilità” scritta nel 1927 e pubblicata per la prima volta nel 1930, Witkiewicz combina l’azione casuale con una forte discussione filosofica e politica. Egli, alla ricerca di una Forma Pura nel teatro, tenta di dare una definizione standard di teatro, anomala per quegli anni ma incredibilmente vicina alle teorie della performance relative alle arti visive che arriveranno alla fine degli anni ’70.
La relazione tra Witkacy e il Teatro Cricot è stato proprio l’input del workshop svolto da Welminski a Settembre a Cracovia e sarà il tema principale trattato nella conferenza di Trieste.

Andrzej Welminski, artista, attore e regista, dal 1973 al 1990 ha lavorato con Tadeusz Kantor, partecipando alle produzioni e ai tour del Cricot 2 Theatre. Laureato presso l’Accademia di Belle Arti  a Cracovia nel 1977, lavora con il disegno, la pittura, la fotografia, creando oggetti e installazioni. È associato con la Foksal Gallery e la Krzysztofory Gallery.
Il Teatro Cricot è stato fondato nel 1955 da Tadeusz Kantor, noto direttore di teatro, pittore professionista e artista di assemblage, set designer d’avanguardia e teorico d’arte,  ed è fortemente influenzato dalle teorie teatrali di Witkiewicz.