home   english    

Trieste Contemporanea: dialoghi con l'arte dell'europa centro orientale
 
waterline
dodicesimo concorso internazionale di design
i risultati del concorso


TEMA PRINCIPALE DEL CONCORSO 2016


L’acqua è una risorsa fondamentale. Una vasta serie di attività umana - riguardanti sia il lavoro che lo svago - coinvolgono l’acqua. L’Europa è circondata dal mare ed è disseminata di fiumi e laghi. Questo elemento naturale è inestricabilmente legato alla vita dell’uomo europeo ed ha un ruolo sia di unione che di separazione economica e geopolitica. I mezzi di navigazione commerciale e di diporto, gli strumenti e le costruzioni utilizzate per svolgere attività che coinvolgono l’acqua, fanno parte di un’importante comparto produttivo che, sempre più, deve rispondere in maniera specializzata ai limiti e alle vecchie e nuove richieste di questo settore.
Ai candidati è richiesto di fare riferimento a uno o più elementi di vita e lavoro sull’acqua che è/sono un originale e distintiva peculiarità di un luogo sito nei paesi in cui il bando è aperto, possibilmente studiando una competenza tecnica o una tradizione d’eccezione/di eccellenza di quel luogo, e poi, usando questo oggetto di interesse come ispirazione, elaborare un prodotto di design contemporaneo inedito che soddisfi gli ultimi bisogni del settore.



VINCITORI EX AEQUO DEL PREMIO GILLO DORFLES 2016



Ena Priselec (Croazia)




fonte: Šterna. Uno degli oggetti che meglio rappresenta il semplice stile di vita insulare è la šterna, una cisterna che raccoglie l'acqua piovana: un importante elemento pubblico urbano presente quasi in ogni piazza costiera. Il suo scopo principale è quello di raccogliere l'acqua durante tutto l'anno e diventare, nei periodi di siccità, una risorsa aggiuntiva di acqua a disposizione di tutti. La piazza principale con la sua šterna è stata in passato il luogo centrale della vita sociale delle comunità costiere, un punto di incontro e un oggetto simbolico di condivisione dei suoi membri.




Šterna water bucket. L’idea è di creare un oggetto di uso quotidiano per la casa che si ispira alla tradizione locale di raccogliere le acque piovane, un modo di fare scorta d’acqua antico come il mondo. Il prodotto ci ricorda anche che i giorni di pioggia al mare sono preziosi e non un evento indesiderato. L’oggetto ha la dimensione e la forma di un secchio, con un design aggiornato. Ogni secchio ha un filtro che rimuove le impurità dovute all'esposizione agli agenti esterni e alla pioggia. Il filtro è realizzato in ceramica, non solo per creare un collegamento con la tradizionale produzione locale, ma anche per le sue proprietà di conservare la temperatura e la qualità dell’acqua e per la sua porosità. Il manico è il dettaglio che rivela la fonte d’ispirazione e rappresenta simbolicamente la connessione con la cisterna d’acqua. La forma del manico e la selezione dello smalto diventano inoltre elementi aperti alle declinazioni dello stile personale di produttori e artigiani.
Questo progetto è occasione per educare e riflettere sulle risorse naturali limitate e sull'importanza della condivisione e della comunicazione nelle comunità. Evoca l'esperienza e la tradizione di lavare i panni con acqua piovana, e in piccola parte contribuisce al bisogno di acqua nella vita di tutti i giorni. Rappresenta infine l’atto rituale del versare l’acqua nel serbatoio pubblico, un contributo simbolico per la comunità e un atto di solidarietà.




Dominik Uhlíř (Repubblica Ceca)




fonte: Centrale elettrica di Dlouhe Strane. Dove il lavoro e il tempo libero si incontrano in modi inaspettati. Una centrale idroelettrica con stazione di pompaggio e un lago artificiale di 15 ettari situati a 1350 metri sul livello del mare, in Moravia. La funzione originaria dell’impianto era quella di bilanciare la domanda di elettricità tra il giorno e la notte: durante il giorno l'acqua scorreva verso il basso attraverso tunnel sotterranei e di notte veniva pompata di nuovo verso l'alto. Oggi l'impianto utilizza le sue turbine per mantenere la stabilità elettrica. Grazie alla sua posizione unica e alla vista mozzafiato è un luogo davvero eccezionale da visitare. L'impianto, concepito nel periodo comunista, era originariamente reso inaccessibile da una recinzione. Nel 1996 la società elettrica lo ha aperto al pubblico e nel 2005 è stato dichiarato una delle sette meraviglie della Repubblica Ceca. Viene visitato ogni anno da 80.000 persone e la previsione per quest’estate è di arrivare al milione di visitatori. Per raggiungere la cima si può utilizzare lo skilift o la rete di percorsi ciclabili ed escursionistici. Per tornare indietro la cosa migliore è noleggiare una bicicletta e godersi i 17 km di discesa, la più lunga pista ciclabile di questo genere nel paese.



Flip. Ho scelto questo posto speciale per la sua combinazione unica di sito industriale e luogo a finalità turistica. Con la sua insolita cima tronca e piatta che forma il perimetro del lago superiore, si può dire che questo luogo chiami a gran voce di essere riprodotto in un oggetto di design contemporaneo. Ispirato dal suo profilo ho creato Flip. Una ciotola / contenitore in silicone a cui è possibile facilmente cambiare forma capovolgendone il bordo. Si adatta alle più diverse esigenze in cucina e diventa una ciotola per servire zuppe, salse, dolci e frutta o anche un coperchio utile per proteggere e conservare gli alimenti. Nelle altre stanze della casa è un pratico contenitore per tenere gli oggetti che bisogna avere a portata di mano - chiavi, occhiali, dispositivi USB, matite - o per nasconderli. Piegandone il bordo si trasforma in leggio, porta-telefono e tablet. Questo oggetto fatto di silicone per alimenti è eco-friendly e semplice ed economico da produrre in serie. Sì può facimente ripiegare e occupa molto poco spazio, pesa pochissimo e si può trasportare ovunque. Flip è un originale articolo per la tavola e sarete orgogliosi di averlo sul vostro scaffale.



guarda il progetto di Ena Priselec
guarda il progetto di Dominik Uhlíř
leggi il bando