notizie

29 agosto 2020

Both ways: romania


foto Marino Ierman, courtesy Trieste Contemporanea

 

Link alla mostra virtuale: http://bit.ly/bothwaystrieste

Artisti
Floriama Cândea, George Crîngașu, Horia Damian, Sorin Neamțu, Mihai Plătică,Laurențiu Ruță, Catrinel Săbăciag, Ioana Vreme Moser.

Curatori: Georgiana Buț / Science communicator: Miruna Amza / Artistic director: Miruna Batin / Scenografo: Sergiu Dragotă / Virtual 3d Visuals: Doru Buț / Virtual Space Developer: Bogdan Tănăsoiu / Sound design: Ioana Vreme Moser

Departures from the Sphere crea una percezione euforica del nostro legame con il cosmo, attraverso una comprensione filosofica e poetica dello spazio. Proiettando strutture mentali e geometrie soggettive sulla sfera celeste, le opere esposte risvegliano lo spettatore attraverso visioni e utopie. Il legame indissolubile tra il mondo interno ed esterno avviene attraverso collegamenti concettuali e idee che orbitano attorno a una presenza umana per lo più invisibile, ma sentita e sublimata. Un dominio così sconfinato viene esplorato attraverso lo studio della forma, della sua trasformazione, del movimento e di significati concettuali, dove la sfera, una forma iconica dell’Universo, appare in varie iterazioni della sua forma perfetta. Dagli oggetti utopici, alle creature notturne e alla vegetazione fantasma, a paesaggi ipnotizzanti e raffigurazioni simboliche, questa sezione della mostra lega un’intensa espressività e contemplazione, con il pensiero mirato e preciso della sperimentazione e l’accoglienza del caso nel momento della scoperta. (Georgiana Buț).