notizie

29 agosto 2020

both ways: italia


foto1: Marino Ierman, courtesy Trieste Contemporanea
foto2, 3: Smallville #2, courtesy Trieste Contemporanea

Link alla mostra virtuale: http://bit.ly/bothwaystrieste

Artista
Roberto Paci Dalò

Curatore: Giuliana Carbi Jesurun / Ideazione, suono, immagini: Roberto Paci Dalò / Collaborazione: Margherita Wolenski
Collaborazione: Romagna, InCE Progettazione interfaccia dell’Europa centrale, computer
Margherita Wolenski / Ambiente VR: Antonio
partner: RAI Radio Techetè.
collaborazione con: Science in the City Festival-ESOF 2020, FabLab Initiative, Usmaradio, Radio Lada, ORF Kunstradio Vienna / With the Friuli Venezia Giulia / Media

La sezione italiana BW presenta HA arendtrieste di Roberto Paci Dalò: un’opera su più formati (interactive sound-video installation / VR environment / radio) a partire da Hannah Arendt e Trieste.
Le voci sono al centro del progetto: un ambiente immersivo e interattivo che crea una vera a propria “foresta di suoni” a partire dalla voce di Arendt e intrecciandola con le voci della città. I visitatori stessi diventano protagonisti attivando suoni e immagini. Il tutto viene registrato e trasmesso quotidianamente su Usmaradio e Radio Lada. Per il finissage – domenica 6 settembre – è prevista una performance sonora interattiva, in collegamento con alcuni degli artisti della mostra che contribuiranno alla performance dalle proprie città, e che sarà trasmessa live su Usmaradio. Il progetto è stato lanciato nel 2018 al JRC Joint Research Centre – European Commission insieme alla filosofa e ingegnere Nicole Dewandre e a vari laboratori e scienziati del JRC. Nel 2019 Paci Dalò e Dewandre hanno creato Radio Arendt, un ciclo di laboratori tra filosofia e radio a Sarajevo, Trieste e Barcellona.
Nell’inverno del 2020 HA arendtrieste diventerà un’opera radiofonica commissionata da ORF Kunstradio Vienna.