programma

dal 15 al 20 Dicembre 2016

la serata del premio del concorso e il suo effetto collaterale FVG

tutti i prossimi appuntamenti di squeeze it 2016


Guarda il video

–– in competizione allo Studio Tommaseo di TRIESTE nella serata finale del concorso (18 dicembre) le azioni di teatro + arti visive + nuovi media pensate da tre finalisti under 30 di Belgio, Italia e Spagna per vincere il Premio Franco Jesurun 2016
–– alla Galleria regionale d’arte contemporanea Luigi Spazzapan di GRADISCA D’ISONZO (15 dicembre) l’apertura di un workshop dedicato ai finalisti del concorso e un dibattito sulle nuove professionalità cross-sector nella produzione culturale
–– a Villa Manin di PASSARIANO (20 dicembre) l’incontro con l’artista e videomaker croato Dalibor Martinis, guest director della seconda edizione del concorso, in conversazione con Branko Franceschi, direttore del Museo di Arte Contemporanea di Spalato
SQUEEZE IT
2a edizione
gli eventi e i workshop

Gradisca d’Isonzo
Passariano
Trieste
Udine

programma
15-20 dicembre 2016
apertura del workshop dei finalisti
dibattito
mostra
giovedì 15 dicembre
GRADISCA D’ISONZO
16.30 – 19.30, Galleria d’Arte Contemporanea Luigi Spazzapan –– introduzione e saluto di benvenuto, Annalia Delneri, conservatore della Galleria d’Arte Contemporanea Luigi Spazzapan | | | incontro di presentazione del lavoro dei giovani artisti Ruggero Franceschini, Bastien Poncelet, Marc Vilanova Pinyol (finalisti del Premio Franco Jesurun 2016) e Neža Agnes Momirski  vincitrice del Premio Squeeze it Online 2016) ai membri della giuria del concorso Roberto Canziani, Giuliana Carbi e Alessandro Marinuzzi | | | dibattito sul tema: Le professionalità cross-sector nella produzione culturale. Quali esperienze e prospettive? – interventi di: Annalia Delneri, conservatore della Galleria d’Arte Contemporanea Luigi Spazzapan di Gradisca | Vania Gransinigh, responsabile di Casa Cavazzini-Museo d’Arte Moderna e Contemporanea di Udine | Lorenzo Michelli, curatore indipendente d’arte contemporanea, Trieste | Elena Tammaro, imprenditrice culturale, Udine | Paolo Tassinari, visual designer ed ex assessore alla cultura del Comune di Trieste | | | proiezione di Perfurmance, del gruppo Komična Hunta, vincitore del Premio Franco Jesurun 2014 e apertura della mostra video (visitabile fino al 22 gennaio 2017)

workshop dei finalisti
venerdì 16 dicembre
TRIESTE
10 – 14, varie sedi –– Conservatorio di Musica Giuseppe Tartini (via Carlo Ghega, 12) – visita alla classe del corso di Musica e nuove tecnologie, accompagnati da Pietro Polotti | | | porto vecchio di Trieste – visita del sito di archeologia industriale, accompagnati da Giulio Polita e Elisabetta Porro | | | visita ad un’osmiza
16.30 – 19.30, Studio Tommaseo (via del Monte 2/1) –– conversazione con Antonio Giacomin (sulle nuovissime applicazioni della realtà virtuale nella videoarte) | | | conversazione con Paola Bristot (sull’attuale sperimentazione del cinema d’animazione) | | | conversazione con Nika Furlani, Nina Alexopoulou e Massimo Premuda (sulle specificità di danza e fotografia nelle produzioni performative di arte visiva) | | | proiezione del video di Emma Ciceri, Lode, nell’ambito di Videonotte, maratona notturna di videoarte a cura della Casa dell’Arte di Trieste

workshop dei finalisti
sabato 17 dicembre
TRIESTE
10.00 – 11.30, Museo Revoltella-Galleria d’Arte Moderna (via Armando Diaz, 27) –– visita alle collezioni, accompagnati da Giuliana Carbi
11.30 – 13.00 / 16.30 – 18.30, Studio Tommaseo –– conversazione con Sara Alzetta, Alessandro Marinuzzi, Luigina Tusini (sulle emergenze cross-sector della progettazione teatrale) | | | conversazione con Fabrizio Giraldi (sullo “scenario” per la definizione della fotografia contemporanea) | | | conversazione con Antonella Varesano (sull’uso dell’interactive design e delle interfacce visive come strumenti creativi)

18.30 – 19.30, Palazzo Costanzi, Sala Veruda (piazza Piccola, 2) –– presenza all’apertura della rassegna di videoarte Videonotte #4 party time

serata finale
domenica 18 dicembre
TRIESTE
mattina, free time | | | pomeriggio, prove degli spettacoli
20.00 – 22.00, Studio Tommaseo –– proiezione di What are we terrors to one another di Neža Agnes Momirski, Premio Squeeze it Online 2016 | | | rappresentazione delle azioni teatrali finaliste: Panopticon di Ruggero Franceschini (Italia), Thymélé I di Bastien Poncelet (Belgio), EGUES di Marc Vilanova Pinyol (Spagna) | | | proclamazione del vincitore del Premio Franco Jesurun 2016 e cerimonia di premiazione | | | vin d’honneur e scambio degli auguri per le prossime festività

workshop di produzione
lunedì 19 dicembre
TRIESTE E UDINE

mattina, riprese video della azione vincitrice, con Dalibor Martinis | | | pomeriggio, montaggio video, 1a sessione, con Dalibor Martinis e Paolo Comuzzi (da continuare la mattina successiva, 2a sessione)

evento speciale Dalibor Martinis
martedì 20 dicembre
PASSARIANO
17.00 – 18.00, Villa Manin –– visita speciale, accompagnati da Giovanna Durì, alla mostra di Lorenzo Mattotti Sconfini, a cura di David Rosenberg con la collaborazione di Giovanna Durì
18.00 – 19.30, aula riunioni ERPAC-Servizio promozione, valorizzazione e sviluppo del territorio –– introduzione e saluto di benvenuto di Antonio Giusa, direttore del Servizio promozione, valorizzazione e sviluppo del territorio dell’ERPAC | | | incontro con Dalibor Martinis in conversazione con Branko Franceschi, direttore del Museum of Fine Arts di Spalato e visione di alcune opere video del grande artista croato

–– Il concorso SQUEEZE IT 2016 ha accolto fino al 16 ottobre iscrizioni da studenti e giovani professionisti nati nei paesi della Comunità Europea, nei paesi In.C.E. e in Kosovo e Turchia. È ORGANIZZATO dallo Studio Tommaseo, l’Associazione culturale L’Officina e il Comitato Trieste Contemporanea di Trieste, in PARTENARIATO con il Segreteriato Esecutivo dell’In.C.E. – Iniziativa Centro Europea, il Museum of Modern and Contemporary Art di Rijeka, la Umetnostna galerija Maribor, l’Institute for Contemporary Art di Zagabria, ArtSpace di Gorizzo e Patagonia Art e ACM di Venezia. L’iniziativa è realizzata con il CONTRIBUTO della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, con i PATROCINI dell’In.C.E. – Iniziativa Centro Europea, della Regione Friuli Venezia Giulia, della Provincia di Trieste e del Comune di Trieste e con la PARTECIPAZIONE SPECIALE di ERPACServizio promozione, valorizzazione e sviluppo del territorio – Villa Manin di Passariano e Galleria regionale d’arte contemporanea Luigi Spazzapan di Gradisca d’Isonzo e di PromoTurismoFVG. Si avvale della COLLABORAZIONE del network Continental Breakfast, dell’ICA-Institute of Contemporary Art di Sofia e del Ludwig Museum-Museum of Contemporary Art di Budapest.leggi di più
guarda le video clip semifinaliste
leggi il bando
vai alla prima edizione del concorso